Archivi tag: Ghiggini

Premio Ghiggini

Premio GhigginiArte _ Mostre in galleria _ sabato 6 dicembre ore 17

 

 

 

Annunci

28-11-2014

Il Premio GhigginiArte 2014

Cosa ha significato partecipare al Premio GhigginiArte? Di seguito, le risposte dei partecipanti e vincitori dell’edizione 2014.

Varese:

Alice Secci, vincitrice Premio GhigginiArte 2014

Grazie a questa opportunità ho ricevuto svariati stimoli per la mia ricerca.
Sono stata motivata a svilupparla oltre i consueti limiti e a mettermi alla pro­va sotto di­versi aspetti: la gestione degli spazi, della quantità delle opere e so­prattutto il “coinvolgimento” dello spettatore (idea proposta dai galleristi e poi da me inter­pretata) dovu­to alla realizzazione di un progetto nuovo, da sco­prire passo dopo passo, con l’aiuto di un pizzico di intuitività. Un’occasione che seppur impegnati­va è stata sicura­mente fonte di grande giovamento: dal mio punto di vista una possibilità di maturare come artista e di acquisire esperienza professionale, tutto a favore di un’evolu­zione della ricerca delle te­matiche e dei soggetti.

 

Loreno Molaschi, vincitore Premio ArteVarese 2014

L’attenzio­ne che la galleria Ghiggini pone nei confronti di ogni forma e ogni tecni­ca, compresa la fotografia, sono una ventata d’aria fresca per il mondo arti­stico e galleristico nel nostro paese. Scommettere ancora sui giovani è una scelta corag­giosa che denota anche una grande apertura mentale. Essere poi tra i fina­listi ed esporre in galleria è stato per me un vero onore, oltre che un’occasione di grande visibilità. Inoltre ritengo fondamentale per ogni artista misurarsi con gli altri con­frontando così il pro­prio lavoro, ed è ancor più utile conoscere di perso­na diversi ar­tisti, occasione che ci è stata data durante il vernissage e ancora nel corso della premiazione. Un’esperien­za di certo positiva che ha permesso al mio lavoro di es­sere valorizzato e portato ad un pubblico ancora più vasto e at­tento.

 

Alessandro Mazzoni, secondo classificato Premio GhigginiArte 2014

Essere stato ammesso alla fase finale del Premio GhigginiArte e avere inol­tre avuto la possibilità di esporre nella Sala Rossa, è stato molto gratifi­cante. In particolare ho apprezzato l’idea di una galleria storica e prestigiosa come Ghiggini che possiede ancora il desiderio di “mettersi in gioco” con giovani artisti emergenti. Trovo si possa creare un dialogo, fra artista e galleria, ben equilibrato che purtroppo spesso manca nel contesto dell’arte contemporanea.

 
 

Elisa Rossini, terza classificata Premio GhigginiArte 2014

Il premio GhigginiArte è stato il primo concorso al quale partecipai nell’ormai lon­tano 2008. Il percorso artistico svolto negli ultimi anni stava andando a chiudere un ca­pitolo della mia ricerca e, quando vidi la scadenza del premio, decisi di presen­tarmi nuovamente. Infatti, prendere parte a quello che era stato il primo concor­so al quale mandai i miei lavori, poteva servirmi a livello simbolico a mettere un punto a un certo percorso arti­stico per poi intraprenderne uno nuovo, ancora tutto da sco­prire. Essere arrivata in fi­nale e poi terza classificata è stata un’enorme soddisfa­zione, ma la gioia più grande è avvenuta quando i galleristi mi hanno invitata a esporre insie­me ad Alessandro nella Sala Rossa. Ringrazio la Galleria Ghiggini per questa op­portunità: non ho dubbi sul fatto che questa esperienza possa aver dato un po’ di “colore” ai miei rigidi schemi di classificazione e catalogazione e questo po­trebbe essere un passo importante per prose­guire il mio cammino come ar­tista.